News

ROBOT RASAERBA MISSION FOR TARES

Come sappiamo l’introduzione della nuova TASSA AMBIENTALE sui RIFIUTI che unifica le precedenti normative ci si aspetta un incremento medio della spesa per famiglia nell’ordine del 20%. Questo aumento potrebbe raggiungere però aumenti nell’ordine del 40-60% per il proprietari di immobili singoli, ad esempio ville con giardino in quanto la quota preponderante del calcolo è quella relativa al valore catastale dell’immobile piuttosto che il numero di occupanti come avveniva in precedenza.
I proprietari di giardini, e quindi nella maggior parte dei casi di unità immobiliari indipendenti, si troveranno quindi a fronteggiare una spesa decisamente più elevata. Questo rincaro si aggiunge ai già noti aumenti dei costi di irrigazione legati alla riforma delle risorse idriche e dei concimi di derivazione petrolifera.
Buone notizie però vengono per coloro che abbracceranno sempre di più le soluzioni per un giardino “sostenibile”.
Leggiamo infatti dalla rivista Guida Fisco:
“Con l’introduzione della nuova Tares 2013, i Comuni, potranno decidere se ridurre la quota variabile Tares in misura non superiore al 40% della tariffa per le utenze domestiche in cui non è effettuata la raccolta differenziata mentre per le utenze servite da raccolta domiciliare differenziata con recupero della frazione organica o anche degli sfalci e delle potature, con formazione di compost riutilizzabile nella pratica agronomica, la riduzione della Tares è assicurata mentre nel caso di recupero dei rifiuti da parte del produttore che ne dimostri l’effettivo recupero, verrà applicata alla tariffa un coefficiente di riduzione proporzionale alle quantità di rifiuti assimilati. Inoltre, potranno essere approvate agevolazioni, contributi ed esenzioni sul tributo comunale sempre se iscritti in bilancio come autorizzazioni di spesa la cui copertura sia però garantita da risorse diverse dai proventi della Tares.”

In buona sostanza coloro che proveranno al loro comune che una quota rilevante o integrale degli sfalci sono riutilizzati per compostaggio e auto-concimazione potranno godere di uno sgravio fiscale. Il sistema mulching di cui dispone MISSION soddisfa pienamente questi requisiti e consente una fortissima riduzione del volume di verde eliminato. Se stimiamo di eseguire un taglio settimanale su una superficie di 700metri quadri infatti produrremo circa 5 sacchi standard da 100litri di sfalciato, per 27 tagli a stagione, si parla di oltre 13 metri cubi di materiale risparmiato, e soprattutto, RIUTILIZZATO per la salute del vostro manto erboso!

09 Jan 2013

Richiedi una dimostrazione

X

* campi obbligatori

Grazie

La tua richiesta è stata inoltrata con successo

Il Team Neumann

Errore